Centro di Coordinamento degli Enti Territoriali Forum per la Società dell'Informazione Barra del titolo
Piano 2000
Documento 1999
Gruppo di lavoro
Segnalazioni stampa
Statistiche
 
Documento
Cosa succede
Convegni
Proposta di Piano Nazionale
Liste di discussione
 
 

Mappa del sito

      Curiosità Novità  
 

 

 Introduzione
 
  Barra laterale

 

La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha assunto nel 1999 rilevanti iniziative per definire il Piano di Azione dell'Italia per lo Sviluppo della Società dell'Informazione. Il Piano sarà costruito attraverso un processo di analisi e di approfondimento il più ampio e partecipato possibile.

Sono già pienamente operanti il Forum per la Società dell'Informazione, il Comitato dei Ministri, il Gruppo di studio e di lavoro interministeriale, ed il Centro di Coordinamento per gli Enti Territoriali, insediato a Torino. Quest'ultimo ha lo scopo di:

  1. monitorare le attività in corso a livello territoriale analizzando e segnalando le attività dei siti istituzionali afferenti agli Enti Territoriali;

  2. raccogliere le esperienze più significative e valorizzarne i risultati segnalando documentazione e/o iniziative concrete disponibili in rete;

  3. coordinare la partecipazione degli Enti Territoriali ai lavori del Forum organizzando o contribuendo all'organizzazione dei momenti pubblici di discussione sui temi della Società dell'Informazione.

Una ulteriore sanzione dell'avvio di questo processo è quella parte del Documento di Programmazione Economico-Finanziaria 2000-2003, ove si ribadisce che le tecnologie dell'informazione e della comunicazione, i servizi, i contenuti e quindi i processi di convergenza costituiscono i fattori di maggiore rilievo del grande mercato che è alla base della Società dell'Informazione. Il Governo ritiene lo sviluppo di quest'ultima un obiettivo fondamentale della propria azione da perseguire attraverso:

  1. la diffusione della cultura informatica e digitale;

  2. lo sviluppo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione;

  3. la promozione dei servizi, dei contenuti e della ricerca;

anche al fine di rafforzare l'opera di riforma del sistema amministrativo, per adeguare agli standard dei paesi più avanzati le prestazioni ed i servizi delle PPAA e la qualità del sistema di regolazione, attraverso l'attento utilizzo delle potenzialità degli strumenti informatici e di rete. Questa scelta è confermata dagli impegni assunti per gli sviluppi della Società dell'Informazione con la Legge finanziaria 2000. Il Forum per la Società dell'Informazione è la sede di lavoro aperta alle istituzioni pubbliche, anche territoriali, alle parti sociali, alle istituzioni di ricerca, alle Università, ai cittadini e si è articolato in cinque gruppi di lavoro, che sono:

1. Infrastrutture di rete e tecnologie, coordinato dal prof. Guido Vannucchi;

2. Occupazione, tecnologie e organizzazione industriale, forme del lavoro e figure professionali, coordinato dal prof. Luigi Paganetto;

3. Alfabetizzazione informatica, formazione, tecnologie della didattica e ricerca, coordinato dal prof. Domenico Siniscalco;

4. Internet, servizi e contenuti multimediali, coordinato dal prof. Sebastiano Bagnara;

5. Pubbliche Amministrazioni e servizi in rete, coordinato dal Cons. Ermanno Granelli;

A questi gruppi tematici si aggiunge il Centro di Coordinamento degli Enti Territoriali, coordinato dall'ing. Giovanni Ferrero, che partecipa ai lavori di tutti i gruppi sopra elencati per far valere, nelle varie aree, anche il punto di vista degli Enti decentrati.

Maggiori informazioni sulle attività del Forum si possono trovare sul sito http://www.palazzochigi.it/fsi.

Per quanto riguarda in particolare il Centro di Coordinamento degli Enti Territoriali, esso ha prodotto un primo documento, qui riportato, che è stato diffuso in occasione del seminario Enti Territoriali e Società dell'Informazione: la riforma federalista e la rete (Torino, 27 settembre) e anticipato sul sito del Forum.

(pagina aggiornata al 24/02/2000)

 
   
   
 
Cornica di chiusura